L’isola del Madagascar torna verde grazie ai fornelli solari e a risparmio energetico

Tipo di progetto: Fornelli efficienti , Solare

Sede del progetto: Madagascar

Stato del progetto: In corso, certificati disponibili

Riduzione CO₂ annuale: 269 621 t

Al fine di ridurre le emissioni di CO₂ e contrastare il rapido disboscamento in Madagascar, myclimate fornisce un supporto alla produzione e distribuzione di fornelli efficienti e fornelli solari rispettosi del clima. Il progetto è caratterizzato, tra le altre cose, dall’attività di sensibilizzazione delle classi scolastiche nei confronti della protezione dell’ambiente e di modalità di cottura rispettose del clima, nonché dalla piantagione di un nuovo albero per ogni fornello venduto.

100 000

scolare e scolari sensibilizzati

1,6

milioni di beneficiati

2,6

milioni di tonnellate di legno risparmiate

Dal 2002, l’organizzazione svizzero-malgascia ADES (Association pour le Développement de l’Energie Solaire) produce fornelli solari nell’assolato Madagascar e li distribuisce a prezzo agevolato alla popolazione locale. Per consentire di cuocere in modalità ecologica anche in assenza di sole, dal 2010 ADES ha messo in circolazione anche fornelli a risparmio energetico. Attualmente l’assortimento di fornelli è formato da vari modelli per unità unifamiliari, ristoranti, mense aziendali, cucine di strada e istituzioni sociali come scuole, ricoveri e ospedali. ADES gestisce diversi centri di produzione e distribuzione per raggiungere le persone nelle varie regioni. Dal 2017 è in circolazione un camion in funzione di centro itinerante per attività promozionale e informativa nelle regioni prevalentemente rurali del Madagascar settentrionale.

ADES organizza costantemente diverse manifestazioni per sensibilizzare la popolazione nei confronti di tutela dell’ambiente e della salute, sana alimentazione e modalità di cottura con risparmio della legna. Attraverso un innovativo programma di educazione ambientale, ADES avvicina scolari e maestri alla flora e fauna locali, incentivandoli ad adottare comportamenti ecologici.

Mia nonna dice che il Madagascar un tempo era un’isola verde. Oggi invece è rossa.

Eléonore, moglie dell’impiegato nel progetto Luc Rado Rabotoson, a proposito del disboscamento.

La diffusione dei fornelli solari e a risparmio energetico contrasta in modo efficace la veloce avanzata del disboscamento in Madagascar, perché i fornelli efficienti dimezzano il consumo di legna da ardere e di carbon fossile, e i fornelli solari non hanno bisogno di legna. Ciò permette alle persone di ottenere notevoli risparmi finanziari e riduce il tempo da dedicare alla raccolta della legna e alla manutenzione dei fornelli. I fornelli solari senza emissioni e quelli a risparmio energetico, che riducono la formazione di fumo, proteggono in particolare la salute di donne e bambini, che spesso sostano nell’area di cottura o in stanze con cattiva aerazione. Il progetto prevede anche la piantagione di una piantina di albero per ogni fornello venduto.

I fornelli solari sono ideali per la preparazione di piatti tradizionali malgasci come il riso, il mais, la manioca, la zuppa di pesce o il pollo. Ma il loro impiego necessita di modificare le abitudini di cottura. Per garantire il corretto uso e la corretta gestione dei fornelli solari, ADES fornisce alle donne un’accurata formazione, assistendole per vari mesi.

Per la combustione all’interno delle camere di argilla, dal 2017 non si utilizza più legna da ardere, bensì i più ecologici bricchetti di artemisia. Questi bricchetti, di un metro di lunghezza e dieci chilogrammi di peso, sono ricavati da residui vegetali prodotti in fase di estrazione dei principi attivi dei farmaci antimalarici dalla pianta artemisia. Contestualmente all’introduzione di una produzione semi-industriale, i fornelli efficienti possono ora essere prodotti non solo in forma più ecologica, ma anche in modo più efficiente e con una migliore qualità.

Altre fotografie sulla pagina Facebook di myclimate (album fotografico 2017, 2016, 2014).

 

Questo progetto contribuisce a 10 OSS:

Le persone traggono beneficio dai più bassi costi del carburante. Una famiglia risparmia 23 euro e 462 ore all’anno.

Sono soprattutto le donne e i bambini a beneficiare di una migliore qualità dell’aria.

Nell’ambito di 896 visite alle scuole, oltre 100 000 scolari sono stati sensibilizzati nei confronti della protezione del clima e della modalità di cottura pulita.

Soprattutto le donne e le ragazze devono dedicare meno tempo alla raccolta della legna da ardere e alla gestione del camino.

1,6 milioni di persone beneficiano di una cottura efficiente pulita.

176 impiegati fissi e varie offerte per esperienza professionale. Altri 143 posti di lavoro presso fornitori locali e circa 100 rivenditori indipendenti di fornelli.

9 diversi modelli di fornelli prodotti sul posto utilizzando materiale locale in otto centri.

Ogni forno risparmia circa 2,4 t di CO₂ all’anno e 2,5 t di legna da ardere o 0,5 t di carbon fossile.

2,6 milioni di tonnellate di legno sono state sinora risparmiate, corrispondenti a 13 700 ha di superficie forestale preservata.

302 755 fornelli solari e a cottura efficiente sono stati prodotti e venduti.

Rimanga informato/a!