La centrale a energia solare sostituisce l’energia fossile nella Repubblica Dominicana

Tipo di progetto: Solare

Sede del progetto: Repubblica Dominicana

Stato del progetto: In corso, certificati disponibili

Riduzione CO₂ annuale: 48 026 t

L’installazione della più grande centrale solare dei Caraibi sostituisce l’elettricità generata principalmente dal petrolio con l’energia solare e crea posti di lavoro locali. Un centro visitatori fornisce informazioni sulle energie rinnovabili e un fondo promuove attività sociali.

5‏

percento del reddito dei Carbon Credits va a favore di scuole locali

264 000

moduli solari installati

53‏

posti di lavoro fissi creati

Il progetto prevede l’installazione di una centrale solare da 60 megawatt nella provincia di Monte Plata, nella Repubblica Dominicana. L’impianto di energia solare produce 185 volte più elettricità del parco energetico di Mont Soleil nel Canton Giura in Svizzera. La radiazione solare annua prevista di 1 490 kWh / kWp è circa una volta e mezzo più alta che in Svizzera. Ogni anno, questa radiazione solare ideale genera 100 gigawattore di elettricità. Ciò corrisponde al consumo di 20 000 nuclei familiari in Svizzera.

L’impianto è la più grande centrale solare dei Caraibi e la prima del suo genere nella regione. L’impianto fornisce corrente elettrica rinnovabile e prodotta localmente a 50 000 unità familiari dominicane e riduce ogni anno quasi 70 000 tonnellate di CO₂. Ciò equivale alle emissioni di gas serra causate dalla combustione di 26 milioni di litri di petrolio.

La centrale solare di Monte Plata crea posti di lavoro a livello locale e aumenta la quota di energia rinnovabile nel mix energetico della Repubblica Dominicana.

Dr. Quincy Lin, presidente GES

È stata effettuata un’analisi di sostenibilità ambientale. Se il progetto dovesse essere causa di disboscamento, il proprietario è tenuto alla riforestazione di aree al di fuori della regione del progetto e a tutelare la superficie fino al vicino fiume. Inoltre, sarà realizzato un centro per visitatori della centrale solare, al fine di mostrare le opportunità offerte dalle energie rinnovabili e promuovere la formazione in ambito climatico. Almeno il cinque percento del reddito di Carbon Finance confluisce in un fondo per progetti sociali gestito dalla comunità stessa di Monte Plata.

Grazie al sostegno di myclimate e al meccanismo di compensazione volontaria di CO₂, è stato possibile incrementare l’attrattività del progetto nei confronti degli investitori e permetterne così l’attuazione. Il progetto è finanziato da GES e gestito da Soventix.

Altre immagini su Facebook

 

Questo progetto contribuisce a sei OSS:

Il 5 percento degli introiti dagli accrediti per le emissioni vanno a favore delle scuole locali.

Le persone ricevono formazione in merito a diversi aspetti del progetto.

Fino al 2020 si sono immessi nella rete 219 GWh di energia rinnovabile. Ciò significa corrente prodotta a livello locale da energie rinnovabili per circa 130 000 abitazioni.

Si sono creati 53 posti di lavoro di lungo termine (40 uomini e 13 donne). Si fornisce inoltre un impiego a 36 addetti alla sicurezza di un’azienda esterna; durante la fase di costruzione si sono creati 200 posti di lavoro.

31’000 tonnellate di CO2 vengono risparmiate ogni anno.

2 000 alberi sono stati ricoltivati.

Hanno preso parte al progetto esperti stranieri che hanno aiutato a sviluppare le risorse locali. 264 000 moduli solari sono stati installati (pari a 50 campi da calcio), completando così la diffusione di una tecnologia ecosostenibile.

Situazione senza progetto

Mix energetico nazionale

Standard di progetto

Numero progetto

7171

Rimanga informato/a!