Incentivazione di pompe di calore in case plurifamiliari in Svizzera

Tipo di progetto: Efficienza energetica

Sede del progetto: Svizzera

Stato del progetto: In corso, esclusivo

Riduzione CO₂ annuale: 2 500 t

Il programma di incentivazione di myclimate per sistemi a pompa di calore offre sovvenzioni a chi intenda sostituire il vecchio impianto a olio combustibile o a gas naturale di immobili residenziali affittati. La promozione è valida in tutta la Svizzera per sistemi a pompa di calore geotermica, ad aria e ad acqua con una potenza da 15 a 400 kW.

Registrazione

 

In Svizzera, le casi multifamiliari vengono ancora riscaldate per lo più con energia fossile. Esse contribuiscono così alle emissioni di CO₂ in Svizzera. Nello stesso tempo, per circa il 70 percento degli immobili il riscaldamento fossile viene sostituito con un altro riscaldamento fossile; in città come Ginevra, Bienne, Lucerna, Berna o Zurigo questi valori sono ancora più elevati. Tecnicamente, però, gli attuali sistemi a pompa di calore sono in grado di soddisfare in modo affidabile ed ecologico il fabbisogno di calore anche di grandi immobili. Con un sostegno finanziario, questo incentivo riduce gli ostacoli rappresentati dagli elevati costi di investimento.

Sovvenzioni allettanti

L’importo del contributo di incentivazione per la pompa di calore viene calcolato da myclimate sulla base del precedente consumo di energia annuo (dopo la registrazione al programma di incentivazione). Una prima stima dell’importo dei contributi di incentivazione è offerto dal nostro calcolatore dei contributi. Gli importi di incentivazione di questo programma sono talvolta più elevati di quelli dei programmi di sovvenzione cantonali: vale quindi la pena fare un confronto. I contributi sono gli stessi di altri programmi KliK (per esempio Energia Futura Svizzera), in questa panoramica dei programmi di sostegno per le pompe di calore mostriamo le differenze.

Criteri di incentivazione

Per poter beneficiare della sovvenzione è necessario soddisfare determinati criteri:

  • Sostituzione di una riscaldamento esistente a olio o a gas mediante un riscaldamento a pompa di calore
  • Scopo principale dell’immobile in affitto è quello residenziale. Le categorie di edifici ammesse sono le case plurifamiliari e gli stabili abitativi con utilizzo accessorio che vengono dati in locazione.
  • Gli immobili in proprietà per piani o i consorzi edili non sono autorizzati a ricevere incentivi.
  • La potenza complessiva di produzione di calore è compresa 15 e 400 kWth (per progetti più piccoli vedere il nostro programma di incentivazione fino a 15 kWth)
  • Assenza di incentivazione doppia: per il progetto si percepiscono aiuti finanziari di altro tipo da Confederazione, Cantone, Comune o privati.
  • Non è ancora stato conferito l’incarico all’azienda di installazione o di progettazione.

Tutti gli altri criteri sono riportati nel modulo di registrazione.

In pochi passaggi alla sovvenzione per la vostra pompa di calore

  1. Registratevi attraverso il nostro apposito modulo prima di assegnare l’incarico.
  2. myclimate invia il contratto di incentivazione al proprietario dell’edificio/dell’immobile (oppure all’amministratore, qualora ne sia il rappresentante responsabile).
  3. Il proprietario dell’edificio assegna l’incarico di lavoro all’azienda di installazione e fa montare l’impianto di pompa di calore.
  4. Inoltrate a myclimate il verbale di messa in funzione e, qualora tutti i criteri di partecipazione siano soddisfatti, riceverete la sovvenzione.

Il programma di protezione climatica può essere attuato grazie alle sovvenzioni della Fondazione KliK.

Indicazioni relative a un risanamento sostenibile

I seguenti punti non sono da considerarsi criteri per la partecipazione a questo programma di incentivazione. Tuttavia, suggeriamo vivamente di tenerli presenti:

  • Prodotti refrigeranti naturali: un nuovo trend futuristico è rappresentato dai cosiddetti prodotti refrigeranti naturali, che hanno un potenziale di gas serra molto ridotto in caso di eventuale fuga. Tra le sostanze di questo tipo vi sono il biossido di carbonio (CO₂), gli idrocarburi (propano R290, isobutano R600a) e l’ammoniaca (R717, NH3). Per un elenco delle pompe di calore efficienti e i relativi prodotti refrigeranti, vi invitiamo a consultare la pagina topten.ch. Spesso all’azienda occorre chiedere in modo esplicito se il dispositivo o l’impianto sia disponibile con prodotti refrigeranti naturali.
  • Risanamento dell’involucro edilizio: nell’ambito di un risanamento del sistema di riscaldamento è consigliabile un preventivo o contemporaneo risanamento dell’involucro edilizio. In questo modo, sarà possibile conferire al sistema dimensioni inferiori e ridurre ulteriormente i costi correnti.

Richieste e contatti

Se avete domande relative ad aspetti tecnici di progettazione degli impianti di pompe di calore, contattate uno specialista in pompe di calore della vostra zona.

Avete domande generali sul programma di incentivazione? Non esitate a contattarci via e-mail o telefonicamente (+41 44 500 43 50).

Questo progetto contribuisce a due OSS:

Ogni anno si producono circa 9 000 MWh di calore rinnovabile.

Ogni anno si risparmiano circa 2 500 t CO₂.

Situazione senza progetto

Il 70 percento di tutti i riscaldamenti a olio o gas in case plurifamiliari vengono ancora sostituiti da sistemi di riscaldamento fossile

Standard di progetto

Partner

Numero progetto

7828

Rimanga informato/a!