myclimate Print-Portfolio Brasile / Svizzera

Una combinazione di «swissness» e di gestione forestale sostenibile FSC – il portafoglio esclusivo per il settore della stampa

Una parte delle riduzioni delle emissioni viene generata in Svizzera, specificamente tramite la gestione di impianti di produzione di biogas, che utilizzano letame e liquami di origine agricola per la produzione di corrente e calore, riducendo al contempo l’emissione di metano, nocivo per il clima. L’altra parte del portafoglio contiene certificati di riduzione delle emissioni da un progetto per la tutela del clima in Brasile: qui le foreste, che forniscono materie prime per l’industria della carta, sono gestite in modo sostenibile in base alle direttive FSC e i rifiuti di legno vengono impiegati per la produzione di corrente elettrica da materie prime rinnovabili.

 

Grazie alla costruzione e al funzionamento di due impianti agricoli di produzione di biogas nei Cantoni Lucerna e Argovia si producono elettricità e calore, evitando nel contempo l’emissione di metano. Per i piccoli impianti agricoli di produzione di biogas è difficile raggiungere la soglia di redditività. Sono gli introiti dai certificati CO₂ a rendere possibile la realizzazione di questi impianti di produzione di biogas. Nei digestori di biogas del progetto, escrementi degli animali della fattoria e rifiuti organici provenienti da altre fonti sono fatti fermentare in un apposito serbatoio. Il biogas così ricavato viene convertito in corrente e calore all’interno di una centrale termoelettrica a blocco. La corrente prodotta viene immessa nella rete, il calore viene utilizzato per il processo di fermentazione dell’impianto di produzione di biogas e per il riscaldamento di edifici. Infine, il residuo di fermentazione viene distribuito come prezioso fertilizzante nei campi circostanti. Ma gli impianti di produzione di biogas non si limitano a produrre energia rinnovabile: impediscono anche le emissioni di metano derivanti dallo stoccaggio del letame.

 

Con il progetto per la tutela del clima nella regione brasiliana dell’Amazzonia, myclimate favorisce il passaggio dal diesel ai truciolati FSC (rispettosi del clima) nella produzione di corrente. Il progetto sostituisce numerosi generatori diesel e rifornisce i circa 80 000 abitanti della città con energia elettrica rispettosa del clima. Per la produzione della corrente sono necessarie ogni anno circa 100 000 tonnellate di legno, che vengono fornite dalla segheria in forma di scarti e segatura. Tutti questi scarti di legno provengono, come da direttive FSC, da un’economia forestale sostenibile. Prima che fosse messo in funzione l’impianto, questi scarti marcivano sul terreno in grandi cumuli. A seguito dell’impiego sostenibile è stato così possibile conseguire anche una riduzione delle emissioni del gas serra metano.

 

Rimanga informato/a!