myclimate Print-Portfolio Brasile / Svizzera

Una combinazione di «swissness» e di gestione forestale sostenibile FSC – il portafoglio esclusivo per il settore della stampa

Le foreste sono un ecosistema di inestimabile valore. Sono una componente essenziale nella lotta contro il cambiamento climatico, poiché assorbono il gas serra biossido di carbonio (CO₂) e producono ossigeno. Inoltre le foreste fungono da aree ricreative per le persone, sono l’habitat di molte specie animali e vegetali rare e a rischio, garantiscono riserve d’acqua e forniscono il legno, un importante materiale da costruzione rinnovabile.   

Mentre nei Paesi in via di sviluppo ci si concentra principalmente sulla protezione della foresta, in quelli industrializzati l’obiettivo è adeguare la gestione forestale al cambiamento climatico e favorire la biodiversità. Questo avviene da un lato grazie all’adeguamento della gestione, che ha ridotto lo sfruttamento del legname nelle foreste attraverso concrete misure di silvicoltura. D’altro lato vi è la possibilità di creare una riserva naturale boschiva che prevede la rinuncia completa dello sfruttamento del legname. Il progetto della regione Beatenberg-Habkern segue il secondo approccio.    

 

Immagazzinamento del carbonio grazie alla riserva naturale boschiva  

Questo progetto per la tutela del clima interessa una superficie boschiva di circa 592 ettari nella regione Beatenberg-Habkern. Attualmente la foresta è sfruttata in modo vario. Con l’implementazione del progetto si garantisce di rinunciare interamente allo sfruttamento del bosco per silvicoltura. La riserva di legname della foresta viene quindi aumentata e vengono preservati, valorizzati e creati ex novo habitat per le specie animali e vegetali rare e a rischio.     

Con la gestione boschiva e l’utilizzo del legname attuali, la riserva di legname ammonta a circa 244 metri cubi per ettaro, situazione in cui la foresta non può esprimere appieno il suo potenziale di immagazzinamento del carbonio. Rinunciando interamente allo sfruttamento del legname, in futuro sarà creata una foresta che potrà presentare una riserva di legname di 488 metri cubi per ettaro. Attraverso il progetto è possibile quindi ottenere, sulla stessa superficie, una riserva di legname doppia rispetto a prima.    

 

Con il progetto per la tutela del clima nella regione brasiliana dell’Amazzonia, myclimate favorisce il passaggio dal diesel ai truciolati FSC (rispettosi del clima) nella produzione di corrente. Il progetto sostituisce numerosi generatori diesel e rifornisce i circa 80 000 abitanti della città con energia elettrica rispettosa del clima. Per la produzione della corrente sono necessarie ogni anno circa 100 000 tonnellate di legno, che vengono fornite dalla segheria in forma di scarti e segatura. Tutti questi scarti di legno provengono, come da direttive FSC, da un’economia forestale sostenibile. Prima che fosse messo in funzione l’impianto, questi scarti marcivano sul terreno in grandi cumuli. A seguito dell’impiego sostenibile è stato così possibile conseguire anche una riduzione delle emissioni del gas serra metano.

 

Ci contatti!

Ottavio Scatà

Team Leader Corporate Partnerships

+41 44 500 43 50

Rimanga informato/a!