Fornelli da cucina efficienti per i rimpatriati in Burundi

Una donna è posizionata accanto a un fornello in azione.

Tipo di progetto: Fornelli efficienti

Sede del progetto: Burundi

Stato del progetto: In corso, certificati disponibili

Riduzione CO₂ annuale: 395,379 t

Il progetto prevede la distribuzione di fornelli da cucina efficienti per i rimpatriati in Burundi. I fornelli rientrano in un pacchetto di aiuti distribuito in campi di accoglienza da organizzazioni umanitarie come UNHCR e World Food Programme. La loro combustione è stata migliorata e risulta quindi meno inquinante per l’aria all’interno dei nuclei abitativi e di conseguenza meno pericolosa per la salute. Inoltre, i fornelli richiedono una quantità minore di legna da ardere, permettendo così di preservare le foreste, risparmiare fatica nella raccolta del legname e ridurre le emissioni di CO₂.

In Burundi, ex rifugiati e cosiddetti «sfollati interni» (a seguito di insicurezza alimentare causata da catastrofi naturali e cambiamenti climatici) stanno attualmente ricevendo assistenza per fare ritorno a casa. Spesso, quando i rimpatriati tornano i loro possedimenti sono ridotti al minimo. Si prevede che, in fase di riorganizzazione, molti di loro utilizzeranno gli inefficienti sistemi di cottura ampiamente in uso nella maggior parte delle comunità centroafricane. Questi sistemi di cottura tradizionali richiedono una gran quantità di legna da ardere e producono molto fumo. Di conseguenza, donne e bambini all’interno delle mura domestiche sono esposti a un inquinamento dell’aria che può causare malattie respiratorie e cardiopatia ischemica. Allo stesso tempo essi richiedono un volume maggiore di materiale da prelevare dalle foreste limitrofe e più tempo da parte di donne e bambini per la raccolta e il trasporto del legname.

Il progetto si occupa della distribuzione di fornelli da cucina migliorati (ICS) ai rimpatriati per mezzo di pacchetti umanitari che includono tra l’altro vestiario, cibo, forniture mediche. I fornelli distribuiti nell’ambito di questo progetto servono per motivare i rimpatriati a sostituire gli inefficienti camini costruiti con tre pietre o i fornelli tradizionali, il cui uso è prevalente nella regione. I nuovi fornelli, grazie alla loro efficienza, sono in grado di trasferire meglio alla pentola l’energia termica generata attraverso la combustione della biomassa. Ne risulta una riduzione sia del consumo di biomassa, sia delle emissioni di gas serra. La riduzione del consumo di biomassa permette di impedire la deforestazione e ridurre i costi per l’approvvigionamento di carburante. Vi saranno anche benefici per l’economia del territorio, in quanto i fornelli saranno prodotti a Bujumbura.

Incaricata dell’implementazione del progetto è OBEN, una ONG locale che vanta un ottimo curriculum, è attiva in progetti legati al clima da oltre 15 anni e partecipa già a cinque programmi di successo relativi alle emissioni di carbonio. Lo stabilimento OBEN, con le sue tre linee per la produzione dei fornelli, si trova a Bujumbura. Facendo leva sulla carbon finance, questo progetto permetterà di ridurre le emissioni di gas serra derivanti dall’uso dei sistemi di cottura, per un uso più sostenibile delle risorse di biomassa sul territorio del Burundi.

 

Questo progetto contribuisce a 8 OSS (alla fine del 2021):

Scoprite come myclimate riporta questi OSS nelle nostre FAQ

I seguenti OSS sono verificati dal Gold Standard:

Distribuzione di 200 000 fornelli da cucina migliorati ai rimpatriati

Risparmio di 395 379 tonnellate di CO₂ all’anno e di 2 tonnellate di CO₂ all’anno per ciascun fornello

Risparmio di 2 500 ettari di foresta all’anno

Questi OSS sono stati approvati da myclimate:

Riduzione del consumo di carburante e dei relativi costi dell’80 percento

Riduzione dell’inquinamento dell’aria all’interno delle abitazioni e dei relativi rischi di malattie respiratorie

Risparmio di tempo per le donne, che altrimenti sarebbe utilizzato per la raccolta della legna da ardere e per cucinare

Creazione di 170 posti di lavoro

Ridurre il consumo di legna da ardere

Situazione senza progetto

Consumo maggiore di biomassa non rinnovabile

Standard di progetto

Numero progetto

7226

Rimanga informato/a!