Cosa sono gli scenari di emissione, i modelli climatici e le proiezioni climatiche?

I modelli climatici costituiscono il fondamento su cui vengono calcolati, sulla base di diversi scenari di emissione, il presumibile clima del futuro, ovvero le cosiddette proiezioni climatiche. I modelli climatici descrivono come funziona il clima terrestre, mentre gli scenari di emissione descrivono l’influenza antropica sull’ambiente. Combinando i modelli climatici con gli scenari di emissione è possibile prevedere con una determinata probabilità come sarà il clima in futuro.

Sulla base di correlazioni e sistemi complessi i ricercatori lavorano da diversi decenni per aumentare la precisione di questi calcoli e indicare con quale probabilità si verificherà un determinato scenario. Molto apprezzate sono le proiezioni climatiche dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), che consentono di formulare delle dichiarazioni sul futuro e quindi stimare le conseguenze del nostro operato.

Sulla base delle proiezioni climatiche calcolate, l’IPCC ritiene per esempio che i rischi per l’uomo e la natura saranno inferiori se si riuscirà a limitare il riscaldamento terrestre a 1,5 °C. Tuttavia già con un riscaldamento di 1,5 °C è molto probabile che la temperatura media aumenterà nella maggior parte delle regioni, che nella maggior parte dei territori abitati si avranno più giornate di caldo estremo e che le precipitazioni violente saranno sempre più frequenti ed estreme.

Fonti: Umweltbundesamt Deutschland, Deutscher Wetterdienst

Con i calcolatori di CO₂ di myclimate potete calcolare e compensare le emissioni di CO₂.

 

Compensare ora

Rimanga informato/a!