Presentare l’idea per la protezione del clima

myclimate svolge costantemente un ruolo pionieristico: il primo Gold Standard per progetti di protezione del clima e il primo Gold Standard «Programme of Activities» (PoA) erano progetti di myclimate. Dal 2007 myclimate sviluppa progetti di qualità per la protezione del clima in Svizzera ed ha così anche una funzione di pioniere in questo ambito. Con la nostra esperienza ventennale siamo sempre alla ricerca delle migliori idee di progetti che arricchiscano il nostro portafoglio per la protezione del clima e offrano supporto nello sviluppo di progetti.

I progetti adatti vengono inseriti a livello contrattuale nel nostro portafoglio di progetti per la protezione del clima, dove li supportiamo mediante acquisto delle riduzioni di emissioni generate. Il supporto di myclimate allo sviluppo di progetti per la protezione del clima comprende l’intera procedura di sviluppo del progetto, dall’ideazione fino all’emissione dei certificati di CO₂ secondo standard affermati. I progetti internazionali possono essere certificati in base a Gold Standard, Verra VCS o Plan Vivo e i progetti svizzeri secondo le direttive dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM)/Ufficio federale dell’energia (UFE) o le linee guida CH VER.

Vi preghiamo di contattarci se desiderate ricevere una proposta per un progetto che si trova in fase di sviluppo oppure che è già stato sviluppato secondo uno degli standard sopra riportati.

Siete alla ricerca di supporto per lo sviluppo di un nuovo progetto di protezione del clima e state pensando a come potreste finanziarlo?

Tutti i progetti di protezione del clima di myclimate devono soddisfare determinati criteri di base. Prima di inoltrarla a myclimate, vi preghiamo di verificare sulla base della seguente lista di controllo se la vostra idea di progetto soddisfa i criteri previsti. Il progetto deve soddisfare tutti i punti riportati sulla lista. I criteri per i progetti per la protezione del clima svizzeri sono disponibili qui.

 

Criteri per i progetti:

  1. La riduzione delle emissioni del progetto o del programma è presumibilmente maggiore di 5 000 tonnellate di CO₂ all’anno.
     
  2. L’idea del progetto comprende attività chiaramente definite e la riduzione delle emissioni è misurabile.
     
  3. Il progetto non è costituito solamente da misure formative, di marketing o di consulenza.
     
  4. Il progetto non è ancora stato attuato e non è stato ancora conferito alcun incarico fondamentale.
     
  5. Il progetto necessita di ulteriori fondi per il superamento di ostacoli finanziari e di altro tipo che ne impediscono l’attuazione.
     
  6. Le riduzioni delle emissioni generate dal progetto non vengono computate o vendute in altro modo.
     
  7. Il progetto non ha ripercussioni negative sull’ambiente o sulla comunità locale, né presenta rischi in questo senso.
     
  8. Il progetto contribuisce allo sviluppo sostenibile.
     
  9. Il progetto è attuato in loco da un’organizzazione partner forte, esperta e che ben conosce lingua, cultura e caratteristiche locali.

 

I seguenti criteri aggiuntivi valgono per i progetti di sfruttamento del terreno e di gestione forestale:

  • La grandezza minima potenziale dell’area del progetto è di circa 500 ha (può essere inizialmente inferiore e quindi essere incrementata).
     
  • I partecipanti al progetto sono piccoli contadini e/o comunità locali.
     
  • Il terreno utilizzato nel progetto appartiene a piccoli contadini oppure è di proprietà del comune.
     
  • I rapporti di proprietà territoriale o i diritti di utilizzo devono essere stabili e ben garantiti.
     
  • Non si coltivano monoculture.

Come funziona lo sviluppo di un progetto di compensazione del carbonio?

I progetti di protezione del clima seguono un iter di sviluppo riconosciuto a livello internazionale. Per l’intero ciclo di vita del progetto restiamo in stretto contatto con il/la Project Owner. Prima della registrazione del progetto bisogna mettere in conto un’attesa di almeno un anno, nonché un periodo da due a tre anni per la prima erogazione di certificati di riduzione delle emissioni.

 

  • In una prima fase (sourcing del progetto) i nostri esperti verificano, sulla base della bozza (PIN), la fattibilità del progetto di protezione del clima.
     
  • Successivamente, durante la fase di esame approfondito (Due Diligence), analizziamo il progetto nei dettagli. Elaboriamo quindi un modello di finanziamento efficiente e definiamo le condizioni contrattuali.
     
  • Nella fase di sviluppo elaboriamo il design definitivo del progetto (Project Design Document, PDD), che viene quindi verificato esternamente (validazione del progetto e registrazione).
     
  • Durante la fase operativa accompagniamo le attività di monitoraggio del progetto, il reporting e la procedura di verifica, nonché l’erogazione, la vendita e il riscatto dei certificati di riduzione delle emissioni.

Desiderate sviluppare un progetto che sia conforme ai suddetti criteri di base?

  • Scariate il nostro modello per una bozza del progetto (Project Idea Note, PIN).
     
  • Inviateci la bozza di progetto, quanto più possibile completa (PIN), insieme ai relativi allegati all’indirizzo projects@myclimate.org.
     
  • Dopo aver ricevuto la vostra bozza di progetto, myclimate la verificherà e vi contatterà il prima possibile.

Rimanga informato/a!