Cos’è l’effetto serra?

L’effetto serra è un processo sostanzialmente naturale che determina in larga misura la temperatura sulla terra. Tuttavia, dall’inizio dell’industrializzazione, la presenza dei gas serra di lunga durata è aumentata drasticamente.

In poche parole, la superficie terrestre viene riscaldata dalla radiazione solare a onde corte. La superficie terrestre riflette la radiazione incidente come radiazione termica a onda lunga, che viene in parte assorbita dai gas serra atmosferici. Con il rilascio finale dell’energia assorbita, parte della radiazione viene riemessa verso la terra e la superficie terrestre e lo strato atmosferico sottostante vengono riscaldati. Questo processo globale viene chiamato «effetto serra».

 

 

L’effetto serra naturale 

Come appare il tutto in seguito a un’analisi più attenta? Il clima prevalente sul nostro pianeta è determinato da vari fattori climatici fisici e trainanti: oltre alla concentrazione di gas serra nell’atmosfera, questi includono le correnti oceaniche, le radiazioni solari, gli spostamenti tettonici o i cambiamenti nell’orbita della Terra. Il clima della Terra è il risultato di tutte queste influenze. Un cambiamento in uno o più di questi fattori porta anche a un cambiamento del clima. I singoli fattori, come ad esempio le eruzioni vulcaniche, hanno solo un effetto a breve termine della durata di alcuni anni. Le oscillazioni dell’orbita terrestre, invece, cambiano il clima molto lentamente in centinaia di migliaia di anni. 

 

L’atmosfera e la sua composizione giocano un ruolo centrale nel clima prevalente. Questo involucro di gas è ciò che rende possibile la vita sulla terra, in quanto ci protegge da alcuni agenti esterni dannosi, come le radiazioni UV. Gli eventi atmosferici si verificano nel suo strato inferiore, la "troposfera". Lì i venti garantiscono lo scambio di calore tra le regioni fredde e quelle calde. Oltre ai componenti principali, l’ossigeno e l’azoto, l’atmosfera contiene anche i cosiddetti gas serra, ovvero il vapore acqueo (H2O), l’anidride carbonica (CO2), il metano (CH4) e il protossido di azoto (N2O). Questi gas possiedono la proprietà fisica di assorbire le radiazioni termiche a onda lunga rilasciate dalla superficie terrestre e di emetterle nuovamente. Parte di queste radiazioni viene rispedita sulla superficie terrestre provocando un aumento della temperatura e una riduzione del raffreddamento attraverso la radiazione di calore. 

L’effetto serra naturale rende possibile la vita sulla terra, così come questa si è sviluppata finora. La presenza naturale dei gas serra vapore acqueo e biossido di carbonio è responsabile secondo le attuali conoscenze scientifiche di una differenza di temperatura pari a 33 °C. Ciò significa che senza gas serra la temperatura media sulla terra sarebbe di -18° C e che la terra e la vita su di essa si sarebbero sviluppate in modo diverso da quello che è successo realmente. L’emissione di gas serra da parte dell’uomo amplifica questo effetto naturale. 

 

 

L’effetto serra antropico 

L’equilibrio naturale tra radiazione incidente e radiazione riflessa è alterato dai gas serra prodotti dall’uomo. Dall’inizio dell’industrializzazione le emissioni dei gas che influenzano il clima, come il biossido di carbonio (CO2), il metano e il protossido di azoto, stanno aumentando sensibilmente. Al giorno d’oggi si registra il 40 percento di CO2 in più rispetto all’inizio dell’era industriale. Pertanto la superficie terrestre dall’inizio del 20° secolo si è riscaldata a livello globale di oltre 1 °C. Si parla di effetto serra artificiale o «antropico»

 

Fonti: Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) 2018; Umweltbundesamt (UBA) 2017; IPCC 2021

Altre informazioni interessanti sul cambiamento climatico e sulla protezione del clima in Svizzera sono disponibili nel nostro opuscolo sul clima

Con i calcolatori di CO₂ di myclimate potete calcolare e compensare le emissioni di CO₂.

 

Compensare ora

Rimanga informato/a!